Trimestrale marzo 2012 Stmicroelectronics

di Redazione Commenta

Stmicroelectronics ha pubblicato la prima trimestrale dell’anno, con risultati ampiamente sotto le attese degli analisti, che avevano preventivato una perdita netta di 5 centesimi per azione, contro gli effettivi 20 centesimi. Un risultato profondamente negativo, che è solo parzialmente sminuito dalle parole dell’amministratore delegato Bozotti, il quale ha dichiarato di attendersi una “crescita generalizzata dei ricavi”.

Tornando ai dati consuntivi, intanto, osserviamo come nel primo trimestre del 2011 Stmicroelectronics abbia visto calare il proprio fatturato di 8 punti percentuali a 2,017 miliardi di dollari: un risultato che va a prolungare il trend negativo rilevato negli ultimi tempi, considerando che nei primi tre mesi del 2010 i ricavi avevano toccato i 2,535 miliardi di dollari, e che nell’ultima parte del 2011 avevano comunque sfiorato i 2,2 miliardi di dollari.

La società ha anche dichiarato di aver chiuso il periodo gennaio – marzo con una perdita netta per 176 milioni di dollari, contro un attivo di 170 milioni di dollari conseguito nello stesso periodo dell’anno precedente. Come già ricordato, gli analisti attendevano una perdita per azione di 5 centesimi, un quarto di quanto è invece stato conseguito dal colosso italo – francese.

Ad ogni modo, nel primo trimestre dell’anno sono stati pagati dividendi per 88 milioni di dollari, mentre per quanto concerne il 2012 sarebbe stato proposto un dividendo in contanti pari a 40 centesimi per azione, più o meno in linea con quanto applicato lo scorso anno.

PREVISIONI STM 2012 AL RIBASSO

L’amministratore delegato Carlo Bozotti ha commentato i dati sottolineando come “le attività completamente controllate da St hanno registrato un calo sequenziale del 3%, meglio rispetto alla flessione storicamente registrata in questo periodo, grazie alle divisioni automotive, analog, mems e microcontrollers. In generale, le attività in tutti i settori di prodotto in portafoglio hanno registrato performance vicini alle aspettative, con giri d’affari netti vicini al valore medio delle stime aziendali”.

STMICROELECTRONICS: RICAVI IN CRESCITA A DUE CIFRE NEL TERZO TRIMESTRE (2011)

Lascia un commento