Borse contrastate dopo gli annunci di Trump. Bene Tokyo

di Daniele Pace Commenta

Borse europeeLe borse europee aprono con segni alternati, dopo l’annuncio di Trump per nuovi dazi da 200 miliardi di dollari contro la Cina. Milano gira a -0,09%, mentre Londra gira in rialzo dello 0,19%. Anche Parigi sale, dello 0,26%, mentre ancora meglio fa Francoforte con lo 0,33%, dopo un’apertura in negativo. Male Zurigo, con un meno 0.39%. A Piazza Affari spicca il titolo Ferrari, non tanto per i rialzi, ma per gli annunci di auto ibride come il nuovo Suv. Ottima performance di Tim, che guadagna quasi il 6% dopo che l’azienda ha incontrato il governo.

Gli altri dati

Trump ha portato giù la borsa di New York, con il Dow Jones che ha chiuso a -0,35% e il Nasdaq con un passivo dell’1,43%. Bene invece Tokyo, alla riapertura dopo la festività, che ha chiuso con un +1,4% tornando ai suoi massimi.

L’annuncio dei dazi ha portato giù il dollaro. Questa mattina l’euro torna sopra a 1,17 sulla divisa Usa, mentre sale anche lo yen a 112,22. Ripercussioni anche sui titoli di Stato statunitensi, che tornano a salire dopo le dichiarazioni del presidente Usa. i Treasuries tornano sopra il 3%. Anche in Italia i titoli tornano a salire. Lo spread Btp-Bund passa da 238 a 243 punti dai 238 e i rendimenti si attestano sul 2,886%.

Continua a scendere il petrolio con il Wti a 68,53 dollari al barile e il Brent a 77,52 dollari. Scende anche l’oro, a 1199 dollari l’oncia.