Borse europee timide ma positive. Shanghai diventa bear

di Daniele Pace Commenta

Dow JonesLa giornata delle borse europee si è chiusa con segni positivi, anche se non c’è stato nessun buon recupero sulla giornata di ieri, che ha visto il crollo globale dei mercati.

Adesso Wall Street imita l’Europa, e il Dow Jones guadagna lo 0,16%, il Nasdaq lo 0,18% e lo S&P lo 0,43%.

Le borse europee

A Milano la giornata di è chiusa con un piccolo 0,3%, a Londra con il +0,61% e a Zurigo con il +0,23%. Male Francoforte che perde lo 0,29%. In Italia risale lo spread, ora a 258 punti.
A Milano difficoltà per Carige, con le dimissioni al vertice, e recupero di FCA. La nottata aveva visto Tokyo chiudere con un piccolo +0,02% mentre continua a perdere la borsa di Shanghai, entrata ormai nel ciclo orso con un altro -0,52%. In tutto l’anno, Shanghai ha perso il 20% dei suoi punti in indice.

L’euro oggi è quotato a 1,1659 dollari, mentre continua a salire lo yen, che sul dollaro si quota a 109,9.
Oggi i dati delle immatricolazioni dei veicoli commerciali in Europa (+3% a maggio). Poi l’indice manifatturiero americano, a 20 punti, secondo la Fed di Richmond. Cresce del 6,5% l’indice Case Shiller sui prezzi delle case.
Balzo del petrolio. Wti (+2%) a 69,73 dollari, Brent a 75,02 dollari. Giù l’oro, a 1261 dollari l’oncia.