Goldman Sachs di fronte al crollo degli utili

di Redazione 1

Goldman Sachs ha dovuto fare i conti con un brusco calo degli utili; uno scenario che ha penalizzato i conti societari, ma i cui pregiudizi sono comunque stati limitati da una tenuta migliore del previsto, grazie a un contenimento dei costi. Cerchiamo pertanto di capire quale è stato il recente passato della banca newyorkese, e quale sarà lo sviluppo a breve termine dei giri d’affari dell’istituto di credito statunitense. 

Per quanto concerne i dati consolidati, nel quarto trimestre dello scorso anno gli utili della banca sono calati di 58 punti percentuali a quota 1,01 miliardi di dollari, con utile per azione pari a 1,84 dollari per azione, contro i 3,79 dollari per azione conseguiti nello stesso periodo dello scorso anno, al di sopra delle stime dei principali osservatori internazionali, che auspicavano previsioni pari a 1,23 dollari per azione. 

Durante l’intero esercizio solare, Goldman Sachs ha invece conseguito una flessione dell’utile netto pari a 67 punti percentuali a quota 2,5 miliardi di dollari su ricavi in flessione di 9 punti percentuali a 4,36 miliardi di dollari.

Sulla base di quanto sopra, non possiamo pertanto che evidenziare come un’attenta politica di contenimento dei costi abbia potuto evitare il peggio in termini di perdita della redditività. La strategia operativa della banca si è focalizzata soprattutto sulla riduzione dell’onere del personale, con una concentrazione degli investimenti sulla crescita internazionale: una mossa piuttosto astuta, che ha consentito una più opportuna diversificazione del fatturato, controbilanciando le flessioni di altre aree di business. 

In proposito, l’amministratore delegato di Goldman Sachs, Blankfein, ha dichiarato che la banca sta capitalizzando su un rimbalzo di alcune economie mondiali nel periodo post-crisi, ma che dovrà comunque procedere alla sgradita ipotesi di riduzione del personale. Nel corso dell’ultimo anno, ben 50 top manager hanno abbandonato la nave della banca statunitense, e altri potrebbero essere indotti al trasferimento nelle prossime stagioni.

Commenti (1)

Lascia un commento