La sterlina in rally. Borse europee giù

di Daniele Pace Commenta

brexitLa giornata di oggi si segnala per il rally della sterlina sulla scia delle indiscrezione che vedono Gran Bretagna e UE aver raggiunto un accordo sulla Brexit. In America invece si attende la riunione Fed in settimana per comunicare l’aumento dei tassi.

Milano scende dello 0,24%, crolla Londra con un -1,29%. Scendono anche Francoforte (-0,76%) e Parigi (-0,56%).

Anche Tokyo crolla, a causa dello scandalo che ha coinvolto il governo Abe sulle vendite clientelari di alcuni suoi esponenti. Il Nikkei cede lo 0,90%, il Topix lo 0,96%. Buone notizie per il Giappone invece dall’export, al quindicesimo mese consecutivo di crescita, anche se si riduce la forbice sul surplus commerciale.
In Cina vano bene le Borse dopo la nomina di Yi Gang a governatore della Banca centrale (Pboc), che aveva inizialmente destabilizzato i mercati. A Shanghai si segnala il +0,29%. Bene anche Shenzhen a +0,27%.

Le valute e lo spread

Lo yuan sale di 20 punti base sul dollaro con la parità a 6,3320. Euro stabile sul dollaro, a 1,2291, mentre la sterlina è in rally. Oggi si quota a 1,4088 dollari. Continua la stabilità dello spread italiano, a 140 punti base, con rendimenti al 2%. Fitch ha confermato la tripla B per l’Italia mentre Moody’s non si è ancora pronunciata. Scende la produzione industriale e l’export italiani.

Materie prime

Scende anche il petrolio, con il Wti a 62,13 dollari e Brent a 65,96 dollari.