Scende lo spread. Bene le borse europee. Rally in Cina

di Daniele Pace Commenta

spreadOre 12:48. L’apertura settimanale delle borse europee è stabile e positiva, con lo spread italiano che scende sensibilmente grazie alle rassicurazioni di Di Maio sulla permanenza italiana nella UE. Il Governo calma gli animi dopo la richiesta di chiarimenti sul Def da parte della Commissione di Bruxelles.

Ma Moody’s intanto taglia il rating italiano, anche se non si è arrivati al giudizio “junk” (spazzatura). Nonostante questo lo spread scende a 297, e nella prima mattina era scesa anche sotto i 290 punti base, più di 10 punti rispetto a venerdì. Il rendimento dei decennali va al 3,36%.

Le borse europee

Le borse europee sono positive. A Milano si segnala Ferragamo, con un rally di +8,41%, che aiuta il Ftse Mib ad andare a +0,58%. Stesso risultato per Londra, mentre Parigi sale dello 0,36%. anche Francoforte sale ai livelli milanesi e londinesi, con il +0,56%, mentre Zurigo sale dello 0,40%.

Ottime le prestazioni delle borse cinesi, dopo le rassicurazioni del governo sul sostegno all’economia. Shanghai sale del 4,09%, Shenzhen del 4,89% e Hong Kong del 2,82%. Bene anche Tokyo con il +0,37%.
L’euro è in recupero, sotto l’effetto spread italiano, e sale a 1,1526 dollari e 129,86 yen.
Buona performance di Magneti Marelli dopo la cessione dell’attività a Calsonic Kansei. Torna a salire leggermente il petrolio, mantenendosi comunque sotto gli 80 dollari. Wti a 69,31 dollari al barile e Brent a 79,87 dollari.