Uragano in Florida perde potenza, mercati fiduciosi

di Daniele Pace Commenta

L’uragano Irma è il tema centrale dell’apertura dei mercati finanziari di oggi, che respirano maggiore fiducia dopo le buone notizie. Irma perde potenza e farà meno danni del previsto, e così gli investitori tornano più sicuri sui futures degli USA. Note positive anche per la rinuncia, della Corea del Nord, al nuovo test missilistico, e così anche Tokyo ha segnato un ottimo +1,4%. In Italia invece, il tema è Fincantieri, e il raggiunto accordo da 310 milioni per la costruzione della nuova nave da crociera della Silversea Cruise, uno dei giganti della marina civile per il turismo.

Ancora al lavoro invece, la diplomazia tra Italia e Francia per l’acquisizione di Stx, con un importante incontro proprio oggi. Bene anche Francoforte, un altro +1%, e Parigi, +1,25%, mentre Londra cresce dello 0,45%.
Nonostante la BCE, con Draghi, abbia appena confermato, la settimana scorsa, la sua politica monetaria di tassi bassi QE, i rumors di corridoio dicono che la banca centrale potrebbe avere un ripensamento, dopo che le stesse dichiarazioni di Draghi hanno fatto rivalutare l’euro del 14% sul dollaro. Un apprezzamento che non farebbe piacere ai paesi dell’eurozona, e alle loro esportazioni, ma l’euro continua a volare e a non produrre l’inflazione sperata dai vertici bancari centrali. Lo spread riscende intanto sotto quota 170 punti.