Eur/Usd: reazione uguale e contraria

di Francesco Giocondo 2

Dal bottom relativo del 7 Giugno il cambio Euro/Dollaro ha avuto una reazione importante che presenta i classici segni di un’inversione di lungo periodo; rimangono quindi rialziste le aspettative per i prossimi mesi, neghate solamente da un ritorno sott oa quota 1.26 ora molto distante dai livelli raggiunti, anche se è un ritracciamento è possibile.

L’ultimo rally iniziato dal minimo relativo del 24 Agosto ha completato una figura rialzista tornando sui livelli dei primi di Agosto, superandoli leggermente a conferma della forza dei compratori.

Nel breve periodo quindi ci si attende una lieve discesa che regalerà entrate a Mercato intraday al ribasso fino a quota 1.30, dove poi si cercherà un pattern di inversione per il proseguo della tendenza di base.

Il livello di minimo della giornata di Mercoledì rappresenta un buon supporto da monitorare sul grafico orario, attenzione però alle posizioni overnight durante il week-end; meglio chiudere a fine giornata e restare liquidi per tornare sul Mercato Lunedì prossimo.

Commenti (2)

  1. Ottimo articolo ,metterei il grafico che si possa ingrandire
    saluti

  2. Grazie Alberto, si in effetti sarebbe l’ideale poter ingrandire i grafici…vediamo cosa riusciamo a fare, nel frattempo aumenterò lo zoom sulle parti rilevanti per una migliore visione!

    Saluti,
    Francesco G.

Lascia un commento