Wal Mart, Intel e Apple trainano Wall Street

di Redazione 2

Wall Street ha chiuso all’insegna del segno più, trainata dalle buone notizie provenienti dalle società, in particolare da Wal Mart che ha alzato le stime sugli utili. Il Dow Jones ha chiuso con +0,44% a 12.581, il Nasdaq +1,27% a 2.351, +0,45% a 1.369,55 anche per l’S&P 500.

Wal Mart ha infatti alzato la guidance del primo trimestre nonostante le vendite di marzo avessere un po’ deluso. Il colosso della grande distribuzione ha annunciati che concluderà i primi tre mesi del 2008 con un EPS di 74-76 centesimi, mentre le precedenti stime erano di 70-74 cents.

Le vendite di marzo sono invece cresciuto soltanto dello 0,7%, mentre gli analisti speravano in un +1%, soglia che viene raggiunta e superata di uno 0,1 se nelle vendite sono compresi i carburanti.


Il rialzo delle stime di Wal Mart è stati possibile grazie ai buoni risultati di vendite arrivati dall’estero: il giro d’affari totale infatti è cresciuto del 5% e le vendite internazionai del 7,9%. Per aprile la crescita dovrebbe essere maggiore ed è attesa in una forbice compresa tra 1% e 3%.

A trainare Wall Street anche il calo nelle richieste di sussidi di disoccupazione, scese di 53 mila unità ed il settore tecnologico, in particolare Intel, premiata dall’upgrade da neutral a buy di Bank of America, ed Apple, che ha visto le stime sui profitti riviste al rialzo da Jp Morgan.

Tutte notizie positive che hanno in qualche modo compensato il dato negativo sulla bilancia commerciale statunitense: il deficit commerciale è infatti salito del 5,7% a 62,3 miliardi di dollari mentre gli analisti avevano previsto un valore di 57,4 miliardi.

Commenti (2)

Lascia un commento