Bank of England: misure d’emergenza per l’incertezza politica

Bank of England, istituto di credito centrale del Regno Unito, dovrebbe mantenere con tutta probabilità il suo piano di sostegno economico di emergenza; la necessità relativa al persistere di queste misure finanziarie deriva essenzialmente dal fatto che le ultime elezioni britanniche sono ancora avvolte da un alone di incertezza, soprattutto per quel che riguarda le decisioni del futuro governo circa il deficit di bilancio. Il Monetary Policy Committee, guidato dal governatore Mervyn King, conserverà l’attuale livello delle obbligazioni a 200 miliardi di sterline, oltre al tasso di interesse benchmark (attualmente allo 0,5%). Tra l’altro, la stessa Bank of England dovrà decidere a breve altre nuove misure economiche, alla luce dei timori per il possibile contagio greco; l’outlook fiscale verrà illustrato in tutti i suoi dettagli non appena lo scenario politico lo renderà possibile. Intanto, la sterlina ha subito il peggior ribasso dell’ultimo anno e mezzo, scendendo fino al suo livello minimo nei confronti del dollaro la scorsa settimana.

Lascia un commento