Gas naturale all’asta: misura anticrisi a favore delle famiglie

di Redazione Commenta

A seguito della firma del relativo Decreto attuativo da parte del Ministro Scajola, ed in scia alla “Legge Sviluppo”, nel nostro Paese partono ufficialmente le gare per la fornitura di gas al fine di rendere il mercato ancor più competitivo con ricadute positive sulle imprese e sui consumatori in termini di minori costi per consumi. La cessione del gas, pari a ben cinque miliardi di metri cubi, sarà effettuata da parte del colosso energetico ENI per una gara cui potranno partecipare tutti gli operatori/fornitori che operano nel mercato del gas naturale sia per le famiglie, sia per le imprese. Il meccanismo dell’asta, denominato “gas release”, riguarda l’anno termico che parte dall’1 ottobre prossimo e termina il 30 settembre del 2010, e prevede prezzi per la vendita del gas in asta in linea con le quotazioni medie rilevati sui mercati europei del gas naturale. Trattasi di una delle misure strutturali presenti nella “Legge Sviluppo” che da il via alla più grande asta, in termini di volumi di gas, mai svoltasi nel nostro Paese.

Lascia un commento