Giappone: il piano per il debito di Kan al vaglio di Fitch

di Redazione Commenta

Il piano del primo ministro giapponese Naoto Kan per combattere il debito pubblico della nazione asiatica dovrà affrontare una prova molto importante: le credenziali del progetto, infatti, verranno analizzate con la massima cura dagli analisti di Fitch Ratings, per comprenderne la reale portata ed efficacia. L’esecutivo del neo-premier è ai suoi primi giorni di vita e molta della credibilità dell’opinione pubblica dipenderà anche da questa verifica. Molto probabilmente, saranno i prossimi due mesi quelli decisivi in questo senso. Kan ha già promesso di voler contenere il maggior debito pubblico a livello internazionale; la misura più importante sarà quella relativa all’incremento dell’imposta sul consumo fino al 10%, al fine di favorire un consolidamento dal punto di vista tributario. Anche Standard & Poor’s e Moody’s sono ansiose di sottoporre al loro giudizio la strategia nipponica. Intanto, Kan sta considerando un limite di spesa annuo pari a 71 trilioni di yen entro il 2013, in modo da cominciare ad assestare le principali voci di bilancio.

Lascia un commento