Tassi Bot semestrali sopra l’1% a fine febbraio 2013

di ND82 Commenta

L’asta dei Bot semestrali era molto attesa dagli operatori finanziari, in quanto si trattava del primo vero banco di prova per i bond italiani dopo la diffusione dei risultati definitivi delle elezioni politiche. In realtà, stamatttina l’impennata dello spread verso 340 punti base faceva già presagire a un’asta difficile per il Tesoro. Come da attese i tassi sono cresciuti e la domanda è risultata in calo rispetto all’asta precedente. Il rendimento dei titoli di stato italiani a sei mesi è tornato sui livelli di ottobre scorso.

La Banca d’Italia ha comunicato che il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha collocato Bot con scadenza 30 agosto 2013 per un importo complessivo pari a 8,75 miliardi di euro. Si tratta dell’ammontare massimo che il Tesoro aveva intenzione di allocare quest’oggi, ma la domanda è risultata più bassa rispetto all’asta precedente. Le richieste sono state pari a 12,6 miliardi di euro. Il rapporto di copertura tra titoli offerti e ammontare richiesto è sceso a 1,44 da 1,65.

ELEZIONI ITALIA 2013: RISULTATI DEFINITIVI

Il rendimento dei Bot a 6 mesi è salito all’1,237%, mentre nell’asta precedente i tassi spuntati dal Mef erano risultati pari allo 0,731%. Il prezzo di aggiudicazione è stato pari a 99,375. Nell’asta di fine gennaio scorso il Tesoro piazzò 8,5 miliardi di euro di Bot semestrali, a fronte di una richiesta degli investitori pari a circa 14 miliardi di euro. Secondo quanto dichiarato da Luca Cazzulani di Unicredit, “l’asta è andata sostanzialmente in linea a quelle che potevano essere le attese, in base all’andamento del mercato in una mattinata volatile come questa”.

PIAZZA AFFARI NEL CAOS DOPO RISULTATO ELETTORALE

Secondo Annalisa Piazza, market economist di Newedge, “l’esito inconcludente delle elezioni italiane ha già pesato sulle aste”, visto che l’emissione obbligazionaria odierna ha evidenziato un “massiccio aumento dei rendimenti medi”. Secondo l’analista di Newedge, il vero banco di prova sarà però l’asta dei Btp a 5 e 10 anni in programma domani mattina. Intanto, a Piazza Affari l’indice azionario FTSE MIB segna un calo del 4,77% a 15.572 punti, mentre lo spread Btp-Bund è a 333 punti base.

Lascia un commento