Telco: nessuna ricapitalizzazione all’orizzonte, nonostante le difficoltà

di Redazione Commenta

Telco, la finanziaria che controlla il 24,5% del gruppo Telecom Italia, non sta vivendo uno dei suoi momenti migliori: i dividendi percepiti dal gruppo telefonico non consentono infatti all’azienda di pagare nemmeno gli interessi sui 3,6 miliardi di debiti esistenti. Gli oneri finanziari ammontano a 208,6 milioni di euro; tra l’altro, all’inizio del 2010 andrà in scadenza il prestito da 1,6 miliardi concesso da Unicredit e Telco avrà bisogno di maggiori dividendi, dato che di sicuro il debito aumenterà ulteriormente. Per ora, non sono previste ricapitalizzazioni di nessun tipo, ma gli azionisti Telecom sono pronti a sottoscrivere un finanziamento soci; in questo senso, è incoraggiante la disponibilità mostrata da Intesa e Mediobanca, le quali hanno già annunciato di voler rinnovare la linea di credito da 1,1 miliardi, oltre che di ricercare un nuovo pool di banche pronte a finanziare la società.

Lascia un commento