Affitti Italia i più cari d’Europa

di Redazione 1

Se acquistare una casa é divenuto difficile, affittarla non é certo una soluzione più fattibile. Purtroppo il costo degli affitti continua a salire e a farne lo spese sono soprattutto i giovani. Un’indagine del Censis sottolinea come il mercato immobiliare rischi l’esaurimento. Le famiglie più giovani sono quelle più vulnerabili sotto il profilo abitativo, sono costrette a pagare affitti sempre più cari e nel migliore dei casi utilizzano appartamenti dei genitori o convivono con essi. Circa l’80% delle famiglie vive in una casa di proprieta’, ma il 20% é composto per la maggior parte da giovani, non bisogna quindi prescindere dai bisogni abitativi delle nuove generazioni.

Le famiglie con persona di riferimento fino a 40 anni – si legge in una nota del Censis – vivono in affitto a prezzi di mercato nel 36,3% dei casi, contro il 13,7% delle famiglie over 40, mentre l’affitto da un ente riguarda il 2,6% delle famiglie over 40 e solo l’1,1% di quelle piu’ giovani, che piu’ spesso delle altre si trovano ad usufruire a titolo gratuito di una casa di proprieta’ di un parente (6,8%). L’affitto a prezzi di mercato e’ diffuso soprattutto tra le famiglie giovani che risiedono al Nord, precisamente in Lombardia, Piemonte e Liguria (50%) e nel Centro Italia (39,3%), mentre nel Nord-Est e nel Mezzogiorno sono molti i casi di famiglie giovani che vivono in una casa che appartiene a un parente.

Ma non solo case di parenti: per cercare di abbattere il caro affitti e per condividere spese accessorie come quelle delle utenze domestiche o gli oneri condominiali, il fenomeno della condivisione degli appartamenti é in aumento. Non solo tra giovani studenti, che da sempre preferiscono scegliere questa soluzione per risparmiare, ma anche da lavoratori in età più avanzata che, per evitare di vivere con i genitori, preferiscono questo tipo di soluzione, che sta coinvolgendo fasce più ampie della popolazione italiana, andando a interessare varie fasce di lavoratori.

Commenti (1)

Lascia un commento