FCA puntata dai cinesi ed il titolo vola

di Valentina Cervelli Commenta

Anche la FCA è caduta sotto l’attenzione dei cinesi: sarà lei la prossima azienda italiana dopo la Pirelli, l’Inter è il Milan a cadere nelle mani dei capitalisti del paese orientale? Le indiscrezioni punterebbero in tal senso portando il titolo a crescere in maniera esponenziale sia in Borsa che a Wall Street.

E’ Automotive News a dare questa sorta di esclusiva, ed è proprio grazie alla sua credibilità che il mercato nella giornata di ieri e in quella di oggi sta mettendo sotto i riflettori le azioni della FCA. L’ attenzione è tutta sul gruppo italo-americano guidato da Sergio Marchionne, controllato dalla Exor della famiglia Agnelli ed attivo soprattutto in Nord America e in Italia. Al momento tutte le parti chiamate in causa da questa potenziale trattativa hanno deciso di rimanere in silenzio rifiutandosi di commentare, fattore che non ha fermato il mercato che ha dato modo a FCA di guadagnare presso la Borsa di Milano lo 8,15 % e di trascinare in tal senso anche le azioni di Exor (+4,2), Ferrari (+3%), Cnh (+1,3%) portando il su anche l’indice di Piazza Affari fino all’1,7%. Stessa cosa è successa anche a Wall Street dove nello specifico il titolo del gruppo ha raggiunto l’8%.

Se la reazione dei mercati è da prendere come sinonimo di quello che sarebbe il reale valore di una simile trattativa, forse i diretti interessati dovrebbero effettivamente portare avanti la compravendita. Sempre secondo la rivista americana sarebbero stati già diversi gli incontri tra i leader del gruppo italo-americano e quelli cinesi ed alcune di queste società avrebbero già formulato un’offerta d’acquisto ad un valore di poco superiore a quello attuale di 16 miliardi che per il momento sarebbero già state rispedite al mittente.