Iliad e Open Fiber insieme per banda larga: problemi per TIM?

di Valentina Cervelli Commenta

Non c’è pace per TIM, almeno per ciò che concerne la banda larga. Dopo l’arrivo di Sky tra i fornitori della ultralarga residenziale, sbarca sulla rete fissa anche Iliad che ha già annunciato un accordo con Open Fiber, la società di Enel e Cdp,  che sta sviluppando la banda larga in concorrenza proprio con TIM.

open fiber e iliad insieme

Open Fiber e Iliad valida collaborazione

Sembrano lontani i tempi nei quali un accordo tra TIM e Open Fiber sembrava vicino per abbattere definitivamente il digital divide. Iliad, grazie alla partnership stipulata, utilizzerà l’infrastruttura di Open Fiber FTTH (Fiber To The Home),  “per fornire ai suoi clienti la più elevata velocità di connessione in circolazione“.

Erano molte le indiscrezioni in tal senso che giravano nel settore: in questo specifico caso hanno mostrato di essere vere, con soddisfazione di Open Fiber che potrà contare ancora una volta su un partner di rilievo per lavorare in modo adeguato soprattutto in quelle zone (si parla di 271 città, N.d.R.) nelle quali l’azienda sta investendo in modo diretto per implementare la banda larga. L’azienda definisce “strategica” la collaborazione con Iliad che in meno di due anni ha raggiunto in Italia una base di utenti di oltre 5 milioni di persone.

Un connubio che esprime le sue potenzialità anche per Iliad stessa che fin dal suo sbarco nel Belpaese ha espresso la volontà di essere presente nel mercato della rete fissa in Italia e non solo su quella mobile, accelerando in tal senso proprio negli ultimi tempi.

TIM risente nel mercato azionario dell’annuncio

iliad sbarca su rete fissa

Brutta notizia questa per TIM che ieri ha risentito in Borsa dell’annuncio della partnership tra Iliad e Open Fiber e che da oggi in poi avrà un altro concorrente nel campo delle telecomunicazioni, “luogo” dove fino a non molto tempo fa possedeva il monopolio. Una sensazione espressa anche dagli analisti di Equita che hanno sottolineato come  “l’ingresso di Iliad nel fisso rappresenta una minaccia per TIM, vista la maturità del mercato e l’aggressività commerciale di Iliad“. Secondo le loro previsioni, il lancio delle offerte commerciali dovrebbe avvenire “tra il 2021 e il 2022“.

Iliad ha portato trasparenza, semplicità e chiarezza nel mondo della telefonia costruendo un rapporto solido e di fiducia con i propri utenti. Sono valori che i nostri utenti ci chiedono di portare anche nel segmento della rete fissa” ha spiegato Benedetto Levi, ad di Iliad, in una nota. “La domanda crescente di connettività degli ultimi mesi ci ha spinto ad accelerare i tempi per l’ingresso nel segmento del fisso e la partnership con Open Fiber costituisce il primo passo in questa direzione.