Quotazioni oro: nuovi massimi storici per il metallo giallo

di Redazione 2

Le quotazioni dell’oro sui mercati internazionali hanno raggiunto il nuovo, l’ennesimo, massimo storico, abbondantemente sopra il livello dei mille dollari l’oncia. Nella sessione di ieri, infatti, il metallo giallo è stato fotografato a 1.043,78 dollari l’oncia, nuovo record “all-time“; a spingere in alto le quotazioni, come di solito accade, è stata la debolezza del biglietto verde e soprattutto il timore che nel lungo periodo il dollaro possa perdere la propria leadership in qualità di valuta guida per le economie mondiali. Per chi ha creduto nell’oro dall’inizio dell’anno, nonostante le quotazioni di per se già elevate, ha avuto ragione, visto che il metallo giallo si è rivalutato di circa venti punti percentuali rispetto ai prezzi d’inizio 2009.

Commenti (2)

  1. Da sempre la quotazione dell’oro è inversamente proporzionale a quella del dollaro,infatti, come già dettoi da voi nel post, la situazione precipita per la paura che la moneta statunitense possa perdere il suo ruolo di valuta di riferimento.

  2. Nell’ultimo periodo la quotazione dell’oro ha dimostrato nei fatti di essersi sganciata totalmente dalla logica dell’andamento del dollaro, infatti sia in situazioni di flessione che di rialzo del dollaro il prezzo dell’oro ha avuto un andamento totalmente indipendente dalle vicessitudini del dollaro. L’andamento del mercato attuale dopo anni di incertezza e di sfiducia degli investitori alimentata dal perdurare di una crisi finanziaria ha posto nuovi parametri di forza stravolgendo i vecchi equilibri che sono rimasti validi per anni ma che per adesso sembranon non corrispondere più a quelli attuali.

Lascia un commento