Stellantis, spettacolare debutto in Borsa

di Valentina Cervelli Commenta

Stellantis ha debuttato presso la Borsa di Milano lunedì 18 gennaio, facendo registrare numeri spettacolari: dopo aver aperto a quota 12,758 euro ha toccato un massimo a quota 13,24 euro e ora procede con un incremento del 5,25% a quota 13,23 euro.

Ottimi risultati per Stellantis in Borsa

Ottimi risultati per l’esordio di Stellantis, frutto della fusione di PSA con FCA: un titolo che può contare su una capitalizzazione di 39 miliardi di euro. Ottimo esordio anche a Parigi dove ha aperto a quota 12,8699 euro, toccato un massimo di 13,2493 euro e ora fa registrare una crescita del 2,78% a 13,2281 euro.

La fusione tra le due società è stata completata lo scorso 16 gennaio: ora manca solo il debutto presso Wall Street per avere il quadro completo dell’esordio della società sulle piazze azionarie. Ha commentato John Elkann:

[Sono molto orgoglioso del] primo giorno di contrattazioni delle azioni Stellantis, che segna un nuovo inizio per una grande compagnia che sta muovendo i suoi primi passi per un risultato davvero storico per tutti i nostri collaboratori. E’ una straordinaria opportunità in questa nuova era così impegnativa e al tempo stesso estremamente stimolante ed entusiasmante, in cui il nostro comparto è chiamato ad affrontare cambiamenti profondi. Siamo convinti che il prossimo decennio porterà a una ridefinizione della mobilità come la conosciamo oggi, ed è per questo motivo che abbiamo creato Stellantis.

Exor possiede il 14.4% di Stellantis

Tecnicamente, grazie alla fusione, Exor  possiede al momento il 14,4% delle azioni di Stellantis, fattore che la porterà ad avere un effetto importante sulle decisioni aziendali che verranno prese. Il consiglio di amministrazione di Stellantis è composto da Carlos Tavares (CEO) e John Elkann presidente, che sono due amministratori esecutivi e da nove amministratori non esecutivi: Robert Peugeot (vice presidente), Henri de Castries, Andrea Agnelli, Fiona Clare Cicconi, Nicolas Dufourcq, Ann Frances Godbehere, Wan Ling Martello, Jacques de Saint-Exupéry e Kevin Scott.

Il gruppo verrà ad ogni modo presentato ufficialmente da Carlos Tavares martedì 19 nel corso di una conferenza stampa digitale: in quell’occasione esperti ed esponenti dei media potranno fare le proprie domande al CEO di Stellantis in merito all’operazione.

Per il piano industriale di Stellantis bisognerà aspettare ancora: si prevede che lo stesso possa essere pronto prima dell’estate. Questo significa che difficilmente  verranno presentate indicazioni precise su quel che riguarderà i modelli che verranno prodotti e informazioni sugli stabilimenti. Ci si aspetta però che possano essere elencati gli obiettivi del gruppo e le strategie che verranno stabilite: non è una novità che il gruppo sembri essere intenzionato a puntare molto sulla mobilità sostenibile e a dare vita a 5 miliardi di sinergie annuali.

La vera sfida di Stellantis sarà quella di competere sul mercato automobilistico asiatico.