Italia in bancarotta in autunno secondo Beppe Grillo

Beppe Grillo ha affermato che l’Italia si sta avviando verso un crack finanziario, che metterà completamente in ginocchio il paese. Il comico genovese, intervistato dal tabloid tedesco Bild, ha sottolineato che “l’Italia in autunno è in bancarotta” e che le piccole e medie imprese continuano a fallire ogni giorno. Il leader del MoVimento 5 Stelle, ritiene che “tra settembre e ottobre il governo sarà a corto di soldi e avrà difficoltà a pagare le pensioni e gli stipendi”. Intanto, Grillo deve subire la prima vera sconfitta del M5S alle elezioni in Friuli Venezia Giulia.

Il M5S è uscito ridimensionato in questa tornata elettorale, dopo che in precedenza aveva ottenuto una straordinaria affermazione diventato il primo partito della regione. Stamattina Grillo ha anche inserito sul suo blog i risultati delle cosiddette “Quirinarie”, ovvero l’edizione online dell’elezione del Presidente della Repubblica. L’argomento resta molto caldo per il leader dei “grillini”, che ritiene la rielezione di Giorgio Napolitano un “subdolo colpo di Stato”.

ITALIA E’ GIA’ FUORI DALL’EURO SECONDO BEPPE GRILLO

Grillo è stato molto critico nei confronti del ritorno di Napolitano al Colle, affermando senza mezzi termini che ormai “la Repubblica è morta”. Il comico genovese ha anche sottolineato che “i partiti lottano per la sopravvivenza”. Secondo Grillo il M5S non sta affatto causando disordini e contribuendo al caos politico. Il leader del M5S ha affermato che “in Italia c’è una rabbia enorme”, ma è proprio il MoVimento 5 Stelle a tenere a freno questa rabbia. Grillo ha poi commentato le critiche ricevute qualche settimana fa dal candidato cancelliere del partito Spd, Peer Steinbrueck, che definì Grillo e Berlusconi “due clown”.

GRILLO E BERLUSCONI SONO DUE PAGLIACCI SECONDO L’ECONOMIST

Grillo ha dichiarato che in qualità di comico non ha ravvisato gli estremi di un’offesa, ma non sa più se in effetti è un comico o meno. Poi ha sottolineato come nel Parlamento italiano ci siano ancora 30 persone condannate o con sentenze passate in giudicato, per cui gradirebbe “un’invasione tedesca dell’Italia”. Infine, Grillo ha postato con un tweet i risultati di un sondaggio diffuso ieri da La7 che vedono il M5S primo partito con il 29,1% dei voti (+5,2% in una sola settimana), più del Pdl che ha il 27,1% e del Pd, che ha solo il 20,3% delle preferenze.