Mps buco da 14 miliardi secondo Beppe Grillo

di ND82 Commenta

L’aria che si respira all’assemblea straordinaria di Banca Monte dei Paschi di Siena è sempre più calda, a seguito dello scoppio dello scandalo relativo alle operazioni strutturate legate ai derivati finanziari che la banca senese avrebbe effettuato negli ultimi anni accusando forti perdite in conto capitale. L’assemblea è formalmente dedicata all’approvazione dei Monti-bond da 3,9 miliardi di euro e dell’aumento di capitale da 4,5 miliardi di euro per l’eventuale conversione di tali strumenti finanziari. In apertura di assemblea, il presidente Alessandro Profumo ha esordito rassicurando i soci.

Secondo Profumo la situazione della banca “è totalmente sotto controllo”, sottolineando contestualmente i numeri più importanti legati all’istituto di credito di Rocca Salimbeni: una delle banche più grandi d’Italia (la terza per la precisione, ndr), 31mila dipendenti e 6 milioni di clienti. In sala erano presenti tutti i grandi azionisti, in particolare Fondazione Mps (34,94%), Alberto Aleotti (4%) e Axa (3,26%).

MPS NELLA BUFERA PER SCANDALO DERIVATI

Profumo ha dichiarato che la banca sta lavorando per esaminare attentamente il portafoglio titoli e derivati. I toni si sono surriscaldati quando ha preso la parola Beppe Grillo, leader del Movimento 5 Stelle. Rivolgendosi ai soci ha lanciato l’allarme per un possibile buco in bilancio da 14 miliardi di euro, invitando ad aprire immediatamente un’inchiesta. Profumo ha respinto seccamente le accuse di Grillo, chiedendo da dove avesse ottenuto queste indicazioni.

MPS: BANCA A RISCHIO CRACK?

Grillo ha ricordato che fino al 1995 Mps era una banca straordinaria in mano ai senesi, mentre poi è stata politicizzata con l’ingresso del partito dei Ds. Grillo ha dichiarato anche che Profumo è inadatto a ricoprire il ruolo di presidente perché indagato per frode fiscale. Intanto in borsa il titolo Mps prova un rimbalzo: dopo essere state sospese per eccesso di rialzo, le azioni Banca Mps mostrano ora un rialzo dell’8,14% a 0,2523 euro. Nei tre giorni precedenti le perdite erano state superiori al 20%.

Lascia un commento