Enel Green Power accordo di tax equity

di Redazione 1

Non poteva esserci un inizio d’anno migliore per Enel Green Power: la società dell’ente energetico ha portato infatti a compimento un accordo di collaborazione cosiddetto “tax equity”, il quale avrà un importo complessivo di 340 milioni di dollari e che beneficerà di una partnership strategica con altre due compagnie, vale a dire la banca americana JPMorgan e una delle controllate, Enel Green Power Noth America. La scelta che è ricaduta su due aziende che hanno la loro sede in territorio statunitense non è casuale, dato che l’interesse maggiore è stato mostrato nei confronti di due impianti funzionanti a energia eolica, i quali si trovano, per la precisione, presso Caney River (Kansas) e a Rocky Eidge (Oklahoma).

Tra l’altro, bisogna anche sottolineare come i progetti in questione possano contare su una capacità totale di 350 megawatt, con una visione di insieme che andrà a contemplare il lungo termine. Ma cosa sono esattamente gli accordi “tax equity”? La definizione a cui si sta facendo riferimento viene utilizzata per indicare degli strumenti ben precisi che sono molto diffusi negli stati federali americani e che sono in grado di distribuire varie competenze e benefici a determinate entità quando si parla di energie provenienti da fonti rinnovabili. JPMorgan avrà proprio il compito di apportare il capitale necessario alle operazioni, visto che si sta parlando di una somma di denaro non certo indifferente; la controllata nordamericana, al contrario, potrà fare affidamento su una partecipazione con diritto di voto limitato al capitale societario, uno scambio utile proprio per il conseguimento delle agevolazioni “green” citate in precedenza.

Ovviamente, bisognerà dettare in maniera accurata e precisa le condizioni di base dell’intero piano per conoscere le altre caratteristiche. In conclusione, c’è da aggiungere che il consorzio in questione potrà contare anche su altre partecipazioni fondamentali, ovvero quella di Wells Fargo e di MetLife: il titolo ha già risentito in maniera positiva di tale annuncio, con un guadagno in borsa di 0,56 punti percentuali.

Commenti (1)

Lascia un commento