Alitalia, avanti tutta tra FS e Delta

di Valentina Cervelli Commenta

Alitalia prosegue con il suo percorso di risanamento attraverso FS e Delta: la partnership tra i due interlocutori sta dando i suoi frutti, sebbene alcune proposte necessitino di più tempo rispetto a quello a disposizione per diventare realtà.

Un esempio tra tutti? Quello del biglietto unico Frecciarossa-aereo all’interno del nuovo network di Alitalia, frutto della partnership con la compagnia americana Delta riportato da Repubblica. Un’idea che piace molto a tutte le parti coinvolte ma che avrebbe bisogno di più tempo per essere presentata: è per questo motivo che a breve l’amministratore delegato di Fs, Gianfranco Battisti, dovrebbe richiedere ai commissari straordinari e al Mise una piccola proroga di un mese per presentare l’offerta definitiva di acquisto, corredata dal piano industriale relativo.

Al momento la situazione è più in stallo di quel che ci si aspetterebbe perché le parti per quanto interessate molto a collaborare necessitano del piano industriale per parlare seriamente di governance e firmare contratti ma allo stesso tempo è più viva che mai nei contatti tra le parti, sia online con conference call, sia fisici con viaggi programmati per discutere i piani per Alitalia fisicamente.

Ovviamente sia FS che Delta vogliono, nel creare la Newco di gestione, salvaguardare ance i loro interessi. E se per le Ferrovia è importante creare un polo multimediale treno-aereo con Frecciarossa in partenza da Fiumicino e probabilmente anche da Malpensa creando un sistema integrato di trasporti, Delta Airlines vorrebbe potenziare le tratte intercontinentali con il Nord America passando dalle 19 rotte attuali ad almeno 30 nei prossimi anni. Qualcosa che prevede l’acquisto di nuovi vettori per i quali dovrebbe entrare nel gioco anche Cassa depositi e prestiti.