Apple: la società dei record

L’andamento delle azioni della Mela più famosa del mondo ha dell’incredibile; il rialzo avuto negli ultimi anni fuoriesce da qualsiasi previsione e le vendite di iPhone ed iPad hanno consolidato negli ultimi anni lo stra-potere di Apple dal punto di vista finanziario, dove ora diventa anche l’azienda più capitalizzata di sempre.

Lo slancio in borsa della giornata di ieri ha spinto il book di negoziazione durante le contrattazioni diurne fino a quota 665,15 dollari per azione. Durante l’after hours il mercato ha guadagnato un ulteriore 0,20%, portando il valore degli ultimi scambi in prossimità di 666,50 dollari per azione. La capitalizzazione della società è ora da record; 623 miliardi di dollari di capitalizzazione, che sfondano il record del 1999 di Microsoft, quando il colosso proprietario di Windows valeva quasi 620 miliardi di dollari. La fortuna di lungo termine di Apple la si deve sicuramente al comparto pc e notebook; anche se l’azienda è famosa anche e sopratutto per iPod, iPhone ed iPad, la produzione di computer di fascia alta si è consolidata negli ultimi decenni diventando una reale alternativa ai compatibili IBM.

A questo punto però bisogna prendere in considerazione più che seriamente l’eventualità di una nuova entrata a mercato in acquisto; le potenzialità per crescere ancora e consolidare i risultati raggiunti ci sono ancora, ma quanto spazio è rimasto in alto per salire oltre i livelli raggiunti prima che una correzione di medio termine invertirà la rotta, almeno temporaneamente? Sicuramente un acquisto ora è più azzardato che mai ed i risultati potrebbero arrivare anche se l’attesa sarebbe snervante. Per entrare in sicurezza è meglio sicuramente attendere il grande ritracciamento atteso dai più, che consentirà di entrare a prezzi migliori sul miglior tecnologico della storia, che ancora nel lungo termine potrebbe continuare a stupire gli investitori. Nel brevissimo termine invece le sorprese potrebbero favorire eventuali venditori, anche se difficilmente qualcuno di importante (con grandi capitali) potrà anche vagamente pensare di vendere una grande quantità di azioni Apple in questo momento.

Lascia un commento