BlackRock sale al 5% di Ubi Banca

di ND82 Commenta

Il settore bancario italiano continua a evidenziare un rally spettacolare a Piazza Affari, sebbene da inizio settimana siano cominciate ad arrivare le prime prese di beneficio sui titoli bancari. Il crollo dello spread, l’allentamento delle norme sulla liquidità di Basilea 3 e il forte appetito per il rischio sui mercati finanziari sono tre dei principali fattori-chiave che stanno consentendo al comparto bancario di mettere il turbo alla borsa di Milano. Inoltre, negli ultimi giorni sono fioccate le promozioni da parte di broker e grandi banche d’affari internazionali.

Il rally dei titoli bancari italiani non sta passando di certo inosservato agli occhi degli investitori stranieri. Se dietro l’incredibile exploit di Banca Mps pare ci sia anche la regia di alcuni maxi-fondi esteri, su Ubi Banca è forte l’interessamento del fondo americano BlackRock. Secondo quanto comunicato dalla Consob, il fondo avrebbe già messo le mani sul 5,006% della banca popolare lombarda guidata da Victor Messiah, che ieri in borsa ha brindato con un rialzo del 2,66% a 3,94 euro.

UNICREDIT-MEDIOBANCA: FUSIONE DA ESCLUDERE SECONDO GHIZZONI

Stamattina, invece, complice le prese di profitto generalizzate sull’intero comparto bancario, il titolo Ubi Banca risulta in calo dello 0,46% a 3,922 euro. L’investimento sopra il 5% del capitale di Ubi Banca da parte di BlackRock sarebbe stato frammentato attraverso posizioni lunghe di 18 fondi comuni di investimento della casa statunitense. In questo modo BlackRock è diventato il principale azionista di Ubi Banca, davanti allo storico investitore istituzionale Silchester, che mantiene il 5,001%. Il capitake di Ubi banca è controllata al 40-50% da investitori istituzionali, tra i quali figura anche Norges Bank (che ha il 2% circa).

BANCHE ITALIANE PROMOSSE DA UBS

Da inizio 2013 il titolo Ubi Banca guadagna il 13% alla borsa di Milano. L’11 gennaio ha toccato il massimo più alto degli ultimi undici mesi a 3,946 euro, raggiungendo così un’importante area di resistenza dei prezzi. Lo scorso anno il titolo ha guadagnato poco più del 13%, ma la performance degli ultimi sei mesi circa si aggira intorno al 100%.

Lascia un commento