Previsione utili Azimut 2012

Azimut Holding (codice di negoziazione: AZM), compagnia italiana operante nel settore del risparmio gestito, è stato uno dei titoli migliori a Piazza Affari negli ultimi giorni. Venerdì in chiusura il titolo ha mostrato un rialzo vicino al 6% a 7.66€, beneficiando così dei dati sulla raccolta di gennaio e alcune promozioni ricevute dalle banche d’affari. Intanto, arrivano le prime indiscrezioni anche sulle stime di utile di bilancio 2012. Secondo quanto riportato dall’inserto del lunedì del quotidiano “La Repubblica”, Affari&Finanza, la società dovrebbe chiudere il 2011 con un utile netto pari a 80 milioni di euro mentre quest’anno le previsioni sono per un incremento su base annua del 37,5% a 110 milioni di euro.

Dai minimi toccati a 4.92€ lo scorso 25 novembre, nel pieno della crisi del debito sovrano della zona euro e in particolare dell’Italia, Azimut ha guadagnato più del 55%. Tra giovedì e venerdì il titolo è salito del 9% grazie ai buoni dati sul risparmio gestito di gennaio. Infatti, secondo quanto diffuso da Assogestioni, Azimut ha mostrato una raccolta netta positiva di 113 milioni di euro (seconda soltanto a Mediolanum) a fronte di un deflusso complessivo nel sistema pari a 3,9 miliardi di euro.

Azimut è uno dei titoli preferiti delle banche d’affari, che ne stanno migliorando sempre più il prezzo obiettivo per l’anno in corso. Kepler ha migliorato le stime per l’esercizio in corso, ribadendo l’indicazione di acquisto delle azioni. Alzato poi il target price a 8.2€ da 8€. Anche Cheuvreux ha alzato le stime di utile per azione per il 2012 e ha aumentato il prezzo obiettivo a 9.5€ da 8€: ai valori di chiusura di venerdì, rispecchia un upside potenziale del 24%.

Lascia un commento