Caterpillar: buoni i conti grazie alle vendite oltreoceano

di ceciliamorello Commenta

cat.jpg

Caterpillar è tra i più grandi produttori al mondo di veicoli e macchinari per costruzione ed estrazione. La celebre azienda, conosciuta per i macchinari dal tipico colore giallo, ha annunciato che anche se gli Stati Uniti appaiono sull’orlo di una recessione, le loro aspettative per l’anno a venire prevedono crescita e profitti. Secondo i conti del quarto trimestre del 2007 le vendite internazionali sono salite dell’11%, aiutate dalla debolezza del dollaro americano che rende i prodotti più accessibili. Questo dato risulta in linea con quelli di tutte le altre grandi industrie produttrici: tutte faticano in casa ma aumentano le vendite all’estero.

La Caterpillar (NYSE) ha guadagnato quest’anno 975 milioni di dollari, 1,50 ad azione; un netto miglioramento rispetto agli 822 milioni dello scorso anno, 1,32 ad azione. Le entrate sono cresciute del 10% a 12,14 miliardi, crescita che neanche gli analisti si aspettavano così positiva. Secondo il capo dell’ufficio esecutivo Jim Owens l’economia Usa nel 2008 rallenterà dell’1%, ma potrà essere compensata dalle condizioni positive per le vendite in gran parte del resto del mondo. La compagnia per il 2008 si aspetta che i profitti crescano dal 5 al 15% e le entrate dal 5 al 10%.


La Caterpillar conta anche sul fatto che robusti investimenti nelle infrastrutture continuino per tutta la prossima decade. La compagnia statunitense negli ultimi anni si è espansa ampiamente oltre i confini della proria nazione: quasi il 60% delle vendite del quarto trimestre hanno avuto destinazioni fuori dal Nord America, quasi il 10% in più rispetto all’anno passato, ma l’obiettivo è quello di incrementarle ancora di più nel 2008.

Le entrate provenienti dalle vendite di macchinari pesanti come i bulldozer sono diminuite del 7% nel Nord America, ma sono cresciute del 40% in Asia e nell’area pacifica, del 32% in Europa, Africa e Medio Oriente. La compagnia conta quindi di investire 2,3 milairdi quest’anno per incrementare la propria capacità produttiva per far fornte all’aumentata richiesta dei propri macchinari dall’estero.

Wall Street ha reagito positivamente ai dati diffusi da Caterpillar (+2,1%): i conti della compagnia “gialla” hanno trainato la borsa insieme a quelli della Microsoft. Anche ieri il titolo Caterpillar si è distinto tra le blue chips, +4%, con Wall Street in attesa della notizia che la Fed tagli ulteriormente i tassi, in seguito alla riunione in programma per mercolediì.

Lascia un commento