Prepararsi all’uscita della Grecia dall’euro

di robertor Commenta

Ogni Paese dell’area euro dovrà preparare uno scenario individuale in vista della possibile (e non più così improbabile) uscita della Grecia dalla zona della moneta unica. Stando a quanto sta emergendo in questi minuti, quanto sopra è quanto sarebbe stato indicato pochi giorni fa nel corso di una teleconferenza alla quale avrebbero partecipato i tecnici del gruppo di lavoro dell’Eurogruppo. Una riunione “anticamera” dell’apposita comunicazione da inoltrare ai ministri delle Finanze dei Paesi membri, per una notizia che ha fatto allarmare ancor di più i già tesi mercati finanziari.

Secondo quanto ha rivelato l’UE, invece, nella riunione di lunedì scorso ci si è limitati a discutere “la situazione dei mercati finanziari e della Grecia, ma non vi sono stati accordi su piani di emergenza né si è discusso di una eventuale uscita della Grecia dall’euro”. Lo stesso ministro delle finanze greco ha affermato che è “falsa” la notizia che lunedì scorso i tecnici abbiano raggiunto un’intesa per preparare i piani nazionali di valutazione delle conseguenze della Grecia dall’euro.

Una fuga di notizie, ancora da verificare, dunque. Una fuga che va a sommarsi al nuovo invito del direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde, che in una intervista rilasciata alla Bbc avverte come sia crescente “il rischio di contaminazione da un membro isolato agli altri membri della zona, che vogliono rimanerci e che fanno tutto quello che devono fare”. Proprio per tale motivo, la Lagarde avrebbe ipotizzato un aumento degli aiuti alla Grecia da parte degli altri Paesi dell’Eurozona, al fine di evitare l’uscita di Atene dalla moneta unica.

COME PROTEGGERSI DAI RIBASSI DELLE BORSE

“Ho ribadito la forte volontà della Commissione affinchè la Grecia resti un membro dell’Eurozona, e che continueremo a fare tutto quanto in nostro potere perchè questo avvenga” – ha dichiarato Josè Manuel Barroso, presidente della Commissione Ue, al premier greco Panagiotis Pikrammenos.

Lascia un commento