Cybersecurity: le aziende devono investire di più nella sicurezza delle informazioni

di Clara Commenta

Cybersecurity aziende sicurezza informazioni finanzalive

Aumenta sempre più il numero delle aziende che investono in cybersecurity e gestione del cyber risk, ma non è abbastanza.

La conoscenza dei pericoli della rete purtroppo non è ancora del tutto percepita, c’è ancora molto lavoro da fare nei diversi settori per realizzare livelli di sicurezza più robusti.

La conferma arriva dallo studio “2019 Cyber Resilient Organization” – condotto dal Ponemon Institute e sponsorizzato da IBM – che evidenzia come il 77% delle aziende non abbia un piano di risposta ad un attacco cyber.

Tra le aziende che possiedono un piano di sicurezza informatica, più della metà (54%) non lo testa regolarmente, trovandosi così meno preparate a gestire efficacemente i processi e la coordinazione che bisogna mettere in atto nel caso in cui si verifica un attacco.

Nel caso in cui si verifichi un attacco, le aziende non solo subiscono un danno, ma devono considerare anche un altro aspetto: la reputazione.

Clienti, investitori, partner ecc. stanno bene attenti alla capacità dell’azienda di evitare le minacce, ma anche e soprattutto su quanto si sia vigili ed efficaci nell’identificare e rispondere agli attacchi.

La cyber security è ormai una priorità sia per aziende che per privati perché riguarda aspetti fondamentali e critici come la sicurezza fisica, la protezione dei dati e della proprietà intellettuale, fino alle operation e ai rapporti con fornitori e clienti.

Negli ultimi anni c’è stata un’evoluzione e una accelerazione degli attacchi all’hardware dei dispositivi ‘endpoint’ – fra cui pc e stampanti – che sono diventati i target privilegiati dagli hacker.

Come garantire quindi la sicurezza delle informazioni riservate alla luce della digitalizzazione delle aziende? Lo sa bene Atlantica Digital S.p.A. che progetta e realizza soluzioni di CyberSecurity adottando le tecnologie più innovative del mercato, integrandole con la decennale esperienza maturata sul campo.

“I rischi per la sicurezza e il cyber sono diventati una minaccia universale – evidenzia la Società con sede legale a Roma, e sedi anche a Milano e a Rende (CS) -, in quanto influenzano qualsiasi organizzazione, che sia digitale e connessa a Internet. Atlantica si rivolge al mercato con un approccio integrato ai problemi della sicurezza logica dei dati e delle infrastrutture offrendo servizi di Consulenza e Formazione, Vulnerability Management, Identity Governance, SIEM e DataSecurity”.

Al portafoglio di servizi offerti si aggiunge un prodotto proprietario di ‘Security Access and Monitoring Management’ che trova specifica applicazione nell’ambito degli adeguamenti normativi previsti dal GDPR.