AirOne continua ad essere interessata al destino di Alitalia, non per l’acquisto dell’azienda ma, eventualmente, per confluire in essa. Lo afferma il presidente di AirOne Carlo Toto che sottolinea l’intenzione di portare in Alitalia la cultura manageriale tipica della sua società e di riconquistare un’importante fetta del mercato italiano.
Avevamo un piano credibile – ha dichiarato Toto – ora c’é un advisor e rimaniamo in attesa di vedere cosa sarà fatto. Ci teniamo, anche da italiani, che il problema possa essere risolto perché Alitalia, in queste condizioni, non giova a nessuno.
AirOne, intanto, ha firmato un accordo con Airbus per l’’acquisto di 24 nuovi jet di lungo raggio per un valore di 4,8 miliardi di dollari e opzioni per altri 20 velivoli che portano il valore della commessa a 8,6 miliardi di dollari.

Commenti (1)

Lascia un commento