Chavez venderà alla Spagna 10 mila barili di petrolio a 100 dollari ognuno

di Chiara Ranallo Commenta

La Spagna avrà il petrolio a 100 dollari al barile. Lo riferisce il quotidiano spagnolo “El Pais” spiegando che a vendere alla Spagna il petrolio a “basso costo” sarà il presidente del Venezuela Hugo Chavez. L’accordo tra il presidente venezuelano ed il primo ministro spagnolo Zapatero prevede la vendita di 10 mila barili di petrolio al giorno a 100 dollari ognuno. La quantità di oro nero venduta a Zapatero non è sufficiente a coprire il fabbisogno energetico spagnolo pari a un miliardo e mezzo di barili, ma l’offerta di Chavez è, comunque, buona se si considera che sui mercati internazionali il petrolio è venduto a 124 dollari al barile. In base all’accordo verrà istituito un fondo a favore del Venezuela per trasferimenti di tecnologie e capitali da impiegare in diversi settori come le infrastrutture e la sanità.

Lascia un commento