Crisi settore aereo: servono soluzioni concrete e rapide

di Redazione Commenta

Le Segreterie nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uilt-Uil, hanno inviato una lettera ad Altero Matteoli, Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, in merito alla crisi in cui versa nel nostro Paese il settore aereo. I Sindacati, nell’evitare di elencare i disservizi e la lista delle società fallite, hanno chiesto interventi tempestivi e decisi in virtù del fatto che non è più il tempo di mettere a punto studi, analisi ed indagini di mercato, ma soluzioni concrete. Nella lettera, Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uilt-Uil fanno presente come nel nostro Paese le compagnie aeree abbiano bisogno di una regia forte che sia in grado di garantire loro lo sviluppo e l’uscita dalla crisi con sinergie ed aggregazioni tra società piccole e grandi operanti nel settore cargo ed in quello “low cost”. E per tutto ciò occorre anche fare molta attenzione, per evitare gli errori del passato, alle regole: che siano applicate, chiare e soprattutto verificate.

Lascia un commento