Incubo Stagflazione

di Redazione Commenta

Un incubo ormai da tempo aleggia sui mercati finanziari mondiali, colpiti dalla peggiore crisi degli ultimi cinquant’anni. La parola impronunciabile è stagflazione, ossia quella situazione in cui ad alti prezzi (inflazione) fa seguito bassa crescita economica (stagnazione). La Bce, intanto, noncurante di tutto ciò ha già preannunciato un prossimo rialzo dei tassi di interesse.

E’ difficile capire se sia questa la strada giusta, anche se oservando i dati sull’inflazione rilasciati da Eurostat questa mossa sembrerebbe assolutamente necessaria, dal momento che l’inflazione è volata ben oltre il 3%. Ma d’altro canto l’economia reale in tutta Europa sta dimostrando tassi di crescita sempre più preoccupanti.


Ecco perchè appare sempre più reale il vero incubo di tutti gli economisti, e il rischio serio è quello che le politiche monetarie della rigida banca centrale europea possano accellerare il processo. Non è un caso se sia Angela Merkel sia Zapatero abbiano chiesto maggiore prudenza in termini di tassi di interesse, anche perchè le spinte inflattive sono determinate sopratutto da questione esogene alle singole economie, come per esempio la corsa folle del prezzo delle materie prime. Ma si sa non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Lascia un commento