Lavoro: Cisl, giovani e talento femminile nell’agenda politica

di Fil 1

L’Italia deve mettere al centro della sua agenda politica sia la grave emergenza giovanile legata alla mancanza di sbocchi occupazionali, sia il talento femminile. Ad affermarlo è stata Liliana Ocmin, segretario confederale della Cisl, sottolineando in particolare come altrimenti il nostro Paese rischia di non avere un futuro. Per invertire la rotta serve tanta buona volontà ma anche uno sforzo straordinario da parte sia delle istituzioni, sia delle forze sociali.

Secondo l’esponente del Sindacato bisogna investire concretamente e massicciamente nelle politiche attive per il lavoro e per la valorizzazione dei giovani e delle donne a partire, tra l’altro, dal rilancio dell’apprendistato.

Commenti (1)

Lascia un commento