FIAIP contro le trattative ‘fai da te’ e al fianco dei consumatori

di Redazione Commenta

Chi si appresta a comprare, vendere o affittare casa, deve essere consapevole degli svantaggi e dei pericoli che può comportare una trattativa tra privati. Per sensibilizzare gli utenti sulle varie truffe che finti agenti immobiliari – tramite anche il web – possono compiere a danno dei consumatori, la FIAIP ad ottobre ha lanciato una campagna di comunicazione digitale.

La Federazione italiana agenti immobiliari professionali ha sviluppato tre video della durata di 45 secondi ciascuno. Tre storie diverse che raccontano tre situazioni comuni e utili ad illustrare cosa potrebbe accadere a coloro che, pensando di risparmiare, vendere o acquistare più velocemente, non si fermano a riflettere.

I tre filmati, pubblicati sui social network, comunicano al target i “pericoli” della disintermediazione immobiliare e mettono in evidenza l’importanza di affidarsi a un agente immobiliare professionale, figura che tutela l’utente e gli garantisce sicurezza e serenità.

Si tratta della prima campagna digitale di comunicazione che la Fiaip rivolge al cittadino, al cliente, in modo da fargli comprendere i possibili rischi a cui può andare incontro nella trattativa immobiliare “fai da te” e come invece la trattativa sarebbe sicura e garantita tramite un agente immobiliare professionale.

Fiaip da sempre è impegnata a creare nella compravendita immobiliare un “circuito di sicurezza”, che dovrebbe vedere uniti tutti gli attori della filiera contrattuale.

Il presidente nazionale Fiaip, Gian Battista Baccarini, in occasione della presentazione della campagna di comunicazione digitale e del lancio dei tre video ha puntualizzato che da sempre Fiaip lavora “per unire le varie figure professionali che accompagnano il cliente nel percorso precontrattuale e in quello dei trasferimenti. Due fasi molto diverse, che però avrebbero bisogno di essere integrate”.

“Chi promette al mercato – ha aggiunto – di fornire valutazioni veritiere, basandosi per le valutazioni immobiliari su algoritmi di cui nessuno conosce i codici, molto probabilmente non sa o non vuole sapere che la valutazione del bene casa è molto complessa, e che ogni unità immobiliare è diversa l’una dall’altra. Massificare le valutazioni può esser utile per le start up del web che vogliono svolgere le funzioni degli agenti immobiliari, ma non certo alle famiglie italiane che nell’acquisto della loro casa, mettono i risparmi di una vita”.

Fiaip è il punto di riferimento per tutti i professionisti del settore immobiliare e per le famiglie italiane. È la principale associazione di categoria del settore riconosciuta dalla Comunità Europea, con 10.106 agenti immobiliari, 500 consulenti del credito, 15.200 agenzie immobiliari, e più di 45mila operatori del settore (tra agenti immobiliari, turistici, consulenti del credito, promotori immobiliari, amministratori e gestori di beni immobili).

La presenza capillare su tutto il territorio nazionale, operata attraverso 20 sedi regionali e 105 collegi provinciali e interprovinciali, rappresenta per gli associati un punto di informazione e di consulenza professionale nonché di difesa sindacale degli interessi della categoria.

Fiaip è aderente a Confindustria, Confedilizia, Tecnoborsa, Confassociazioni e collabora con CEPI -European Association of Real Estate Professions e con il NAR – National Association of Realtors.