Eni investirà in Vietnam

A conferma dell’importanza che i mercati emergenti rivestono per la società energetica Eni, è appena stata raggiunta una importante intesa che condurrà la compagnia petrolifera a sbarcare in Vietnam. Vediamo allora quali sono le caratteristiche di questo accordo siglato dalla società di Paolo Scaroni, e cosa potrebbe allora accadere nei prossimi anni grazie a quanto raggiunto negli ultimi giorni.

Protagonisti della nuova tappa evolutiva di Eni in Vietnam sono stati il presidente e amministratore delegato della compagnia petrolifera di stato vietnamita PetroVietnam, Do Van Hau, e l’amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, che hanno firmato a Roma un memorandum of understanding per lo sviluppo di opportunità di business in Vietnam e all’estero.

A sancire l’importanza dell’intesa, il fatto che l’accordo sia stato siglato in seguito all’incontro tra il primo ministro italiano, Mario Monti, e il segretario generale del Partito comunista del Vietnam, Nguyen Phu Trong, che hanno posto le basi per la sottoscrizione della dichiarazione di intenti, secondo cui PetroVietnam potrà avere l’opportunità di espandere le proprie attività internazionali mentre Eni potrà conquistare l’opportunità di entrare in nuovi blocchi del paese (vedi anche Fmi Missione italiana).

In particolare, Eni offrirà a PetroVietnam la possibilità di acquisire quote di partecipazione in aree e blocchi internazionali di cui possiede i diritti esplorativi e di sviluppo, permettendo così al partner vietnamita di espandere le proprie potenzialità d’affari.

A margine della firma del memorandum, il manager Eni ha ricordato quanto siano favorevoli le prospettive locali, grazie al rafforzamento della presenza di Eni e alla collaborazione proprio con la compagnia di Stato vietnamita. Nel Paese, Eni si augura di poter replicare i recenti successi esplorativi in Indonesia e Pakistan e le acquisizioni in Australia. Eni è già presente in Vietnam dallo scorso anno, quale parte integrante di una strategia di espansione su nuovi mercati (vedi anche Generali punta sulla Russia).

Lascia un commento