Nuovo record petrolio: più di 100 dollari al barile, ancora caro benzina

di Redazione 4

Il prezzo del petrolio continua a volare e supera la soglia dei 100 dollari al barile. Al Nymex di New York il Light crude avanza di 4,60 dollari a 100,10 dollari, superando il precedente record storico di 100,09 dollari di inizio gennaio, quando il petrolio aveva oltrepassato per la prima volta i 100 dollari. Nuovo record anche per il Brent, il greggio di riferimento europeo, è salito al nuovo massimo storico di 98,70 dollari al barile. Il prezzo del petrolio e’ tornato sopra quota 50 dollari nel 2004. Difatti nel 1990 l’invasione del Kuwait da parte di Saddam Hussein porto’ il greggio a 35,62 dollari al barile. Nel 2007 l’oro nero aveva gia’ superato i 99 dollari, arrivando a 99,29 dollari, mentre nel 2006 il greggio era rincarato in media di 67-70 dollari al barile. Oggi l’impennata del greggio e’ trainata dalla forte domanda mondiale, guidata soprattutto dalle economie emergenti, come la Cina e dai timori per i rifornimenti globali, il timore che in questi giorni i dati sulle scorte settimanali Usa mostreranno una nuova stretta e la prospettiva di una riduzione dei livelli di produzione da parte dell’Opec. L’organizzazione dei Paesi produttori si riunirà il 5 marzo a Vienna e stando a quanto dichiarato nei giorni scorsi dai ministri del petrolio di Algeria e Iran, potrebbe decidere di ridurre la produzione nel secondo trimestre per via del calo della domanda che si verifica con la fine della stagione invernale nell’emisfero settentrionale.


Come è ovvio cresce il prezzo dei carburanti con Agip che tira la volata aumentando il prezzo della benzina a 1,399 euro al litro e la rivale Esso che rilancia sfondando la barriera di 1,4. L’annuncio del nuovo caro-benzina ha suscitato la reazione dell’associazione dei consumatori Codacons, che, secondo quanto dichiarato in un comunicato, sta lavorando alla pubblicazione di un prontuario per automobilisti con una lista dei distributori indipendenti che praticano prezzi inferiori rispetto ai distributori abituali.

Commenti (4)

  1. poveri noi con la benzina….

Lascia un commento