Sospensione mutuo coronavirus, come funziona

di Valentina Cervelli Commenta

Sospensione mutuo Coronavirus, come funziona? A causa dell’emergenza in atto il Governo, con la collaborazione dell’Abi ha messo a disposizione di chi ha incontrato problemi economici a causa dell’isolamento imposto dal decreto “Io resto a casa” della presidenza del Consiglio dei Ministri. Scopriamo insieme come funziona.

sospensione mutuo coronavirus come fare

 

Sospensione mutuo coronavirus, i requisiti

Grazie a un decreto apposito è stata data la possibilità alla popolazione di richiedere il congelamento delle rate del mutuo per l’acquisto della prima casa per chi ha subito la riduzione dell’orario, la sospensione dal lavoro o per chi attraversa un momento di difficoltà a causa dell’emergenza. E’ possibile presentare la domanda dallo scorso 30 marzo e la possibilità è rivolta a lavoratori dipendenti e parasubordinati che abbiano subito sospensione o riduzione dell’orario di lavoro (almeno pari al 20%) per almeno 30 giorni a causa del Coronavirus.  La possibilità è stata data, grazie a una integrazione successiva anche per i lavoratori autonomi e i liberi professionisti.

Nello specifico è possibile chiedere la sospensione mutuo coronavirus per un massimo di 18 mesi. Questi i requisiti necessari:

  • il contratto deve essere stato stipulato da più di un anno rispetto alla data di richiesta della sospensione (requisito eliminato per le domande presentabili nei prossimi nove mesi per via dell’emergenza)
  • la sospensione o la riduzione dell’orario di lavoro devono essere avvenute nei tre anni precedenti alla richiesta;
  • il capitale residuo del mutuo non può essere superiore a 250.000 euro
  • il mutuo deve essere stato acceso per l’acquisto dell’abitazione principale e non per un immobile di lusso
  • l’Isee del richiedente non può essere superiore ai 30.000 euro sebbene per i prossimi nove mesi questa limitazione è stata congelata.
  • autonomi, ditte individuali, artigiani e liberi professionisti devono dichiarare tramite autocertificazione di aver subito dal 21 febbraio in avanti per tre mesi o fino al momento della presentazione della domanda, una riduzione del fatturato medio giornaliero superiore al 33% rispetto a quello dell’ultimo trimestre 2019.

Come richiedere sospensione mutuo coronavirus

sospensione rate mutuo emergenza coronavirus

Per richiedere la sospensione mutuo coronavirus bisogna compilare il modulo dedicato disponibile anche sul sito della Consap e poi rivolgersi alla propria banca. Importante: le banche ora ricevono solo su appuntamento quindi se si necessita è bene provvedere in anticipo in tal senso. Contattare la propria filiale consente di sapere se accettano anche l’invio telematico della richiesta insieme a quella dei documenti necessari che attestano il rispetto dei requisiti.  Se la pratica avrà esito positivo la sospensione viene attivata nei successivi 30 giorni lavorativi che diventano 45 in caso di mutuo cartolarizzato.