Il Governo chiama e gli italiani rispondono: una consultazione on line per cambiare la Costituzione

di Redazione Commenta

Il Testo della Costituzione Italiana è sul punto di essere modificato in alcuni suoi punti fondamentali. Per questa (importante) ragione la Presidenza del Consiglio dei Ministri chiede agli italiani di partecipare alle riforme. Come?

Basta collegarsi entro il prossimo 8 ottobre 2013 al sito www.partecipa.gov.it e compilare due questionari a risposta chiusa:

– Il primo questionario è composto da 8 domande alle quali andrà data una risposta breve;

– Il secondo questionario è formato da 20 domande ed è finalizzato all’approfondimento.

I temi

Cosa contengono i questionari? Il Governo chiede pareri e riflessioni al popolo, così da coinvolgerlo maggiormente nella vita politica in vista di un appuntamento determinante per la Cosa Pubblica. Le tematiche sono quelle sulle quali si discute maggiormente nella quotidianità: Democrazia, Forme di Governo e Parlamento, Territorio e autonomia.

Un comitato scientifico presieduto dall’ex Ministro dell’Istruzione, l’Onorevole Francesco Profumo, si occuperà di raccogliere i pareri pervenuti via web.

Successivamente si passerà alla seconda fase: quella pubblica. Scuole, Università e Fondazioni saranno i luoghi deputati all’organizzazione di dibattiti inerenti al tema della Costituzione. Dibattiti che, nelle previsioni del Consiglio dei Ministri, coinvolgeranno la cittadinanza.

L’apporto di Poste Italiane

 A sostegno dell’iniziativa c’è Poste Italiane, che ha avviato un’azione di comunicazione nei propri uffici durante alcuni momenti dell’iter governativo. Poste Italiane ha predisposto spazi fisici, aprendoli al pubblico nei principali centri italiani.

Nello specifico, martedì 24 settembre 2013 si terranno delle Consulte Studentesche Provinciali atte alla discussione dei temi della riforma costituzionale, presso i Centri Anziani e proprio presso gli Uffici Postali dislocati lungo la Penisola. 

Come restare aggiornati sulla Riforma Costituzionale

Sono numerosi i canali attivati sui principali social network per ricevere quotidianamente le news su tutto ciò che riguarda questa iniziativa di Governo. Ecco i link:

www.facebook.com/Partecipagov

www.twitter.com/partecipagov

www.youtube.com/partecipagov

www.partecipa.gov.it