Internet in mobilità: risparmiare con Tim

di Laura 2

Arriva l’estate e forse già per qualcuno è tempo di viaggi e vacanze. C’è chi lascerà al lavoro computer, fax, telefono per poter godere il sole sulla spiaggia senza pensare a nulla e chi invece non rinuncia a connettersi in rete neanche in vacanza. Molti ritengono che la tecnologia wireless sia il futuro, ma per ora le reti wireless vengono installate soprattutto negli aeroporti, nelle università, nei parchi pubblici delle grandi città. Per cui per chi desidera internet sempre a portata di mano potrebbe sorgere il problema.

Per questo sono nate: Honda Express card ET505, Huawei E169, Honda pc card EDGE e l’elenco potrebbe continuare..Ma di cosa si tratta? Sono delle semplici chiavette (quindi di dimensioni ridottissime rispetto ad un modem) create da TIM, che si collegano al computer tramite un normale cavo usb (incluso nella confezione) e permettono la connessione ad internet.


Tim è l’unica compagnia telefonica ad aver sviluppato la velocità dell’HSDPA portandola sino ad un massimo di 7.2Mbit/s, questo significa che ci si collega ad internet alla stessa velocità dell’ADSL. Con le prestazioni dell’HSDPA, oltre ai servizi già presenti nelle reti UMTS come la Videochiamata, si possono ottenere delle velocità di navigazione pari a quelle che erano precedentemente disponibili solo attraverso collegamenti fissi ADSL. HSDPA è l’acronimo di High Speed Downlink Packet Access, una tecnologia introdotta nello standard UMTS per migliorarne le prestazioni, aumentando la capacità delle reti, ed ampliando la larghezza di banda che, in download, può raggiungere la velocità massima teorica di 14 Mbit/s. Il costo per la navigazione in internet con TIM tramite le varie chiavette è di soli 2 euro all’ora, ma si può fare di più: TIM prevede promozioni tariffarie per tutti coloro che hanno bisogno di collegarsi spesso a Internet a tutte le ore del giorno e della notte, risparmiando una cifra!

La più interessante è sicuramente Maxxi Alice 100: essa consente di navigare 24 ore su 24 per 30 giorni dall’attivazione fino ad un massimo di 100 ore di traffico internet gratuito (quindi 3 ore e mezza al giorno). Il costo della Maxxi Alice 100 Prepagati per il primo mese è di 25 euro. L’offerta si rinnova automaticamente alla scadenza ogni 30 giorni al costo di 20 euro. Questo significa avere per tre ore e mezza al giorno un collegamento internet a soli 20 euro al mese, senza costi di canone!

Ma questo non è tutto, è possibile ottenere queste chiavette anche a costo praticamente zero acquistando Alice Mobile Data Kit 25, un’offerta che offre la chiavetta USB pagando solo 25 euro al mese per 24 mesi con carta di credito. La chiavetta Usb è come se non venisse pagata perché viene assegnata al momento dell’attivazione della promozione presso un centro TIM e si pagheranno solo i 25 euro al mese comprensivi di 100 ore mensili di internet.
Internauti e intenditori high tech, non c’è che l’imbarazzo della scelta!

Commenti (2)

  1. Un articolo molto ingenuo che sembra più una campagna pubblicitaria pro Tim che altro…

    Innanzi tutto TIM non è la sola che possiede la tecnologia HSDPA. Sia 3 che Vodafone, che Wind offrono servizi simili alle stesse velocità di connessione e con prezzi praticamente identici a quelli di TIM.
    Anche i modem sono gli stessi (tra i quali gli stra usatissimi Huawei).

    I costi sono folli! per SOLE 3 ore di connessione al giorno, 20/25 euro mensili!!! Ma siamo pazzi?!

    Io non ci trovo nulla di così entusiasmante!

  2. Certo, anche altri gestori hanno la tecnologia HSDPA ma se ha notato nella pubblicità delle varie compagnie si parla di navigazione FINO a 7,2 mega e su questo i gestori ci giocano molto, si dice fino a 7,2 mega ma in realtà solo con Tim i 7,2 mega sono effettivi. Se legge di nuovo con più attenzione l’articolo infatti nota che non c’è scritto che Tim è l’unica ad avere la tecnologia Hsdpa ma è l’unica ad averla sviluppata portandola sino ad un massimo di 7.2Mbit/s . Si parla quindi di velocità EFFETTIVA.

    Ovviamente 3 ore e mezza al giorno per 20 euro (non 25) non sono paragonabili alle 24h su 24 del collegamento internet a casa con l’ADSL, ma nell’articolo se ha notato si parlava di qualcosa per l’estate, ovvero per chi magari ha una casa al mare, lì non possiede un collegamento ad internet e magari deve collegarsi quelle 3 orette al giorno. Presso un centro internet un’ora di collegamento costa all’incirca 2 ore, quindi per 3 ore al giorno sarebbero 6 euro al dì, per un mese 180 euro!

    Ecco perché si parla di SOLE 20 euro al mese, in più la comodità di collegarsi ovunque e con una velocità di navigazione pari a quella della ADSL. Chi non può fare a meno di internet neanche in vacanza è sicuramente ben disposto a spendere 20 euro al mese per un servizio del genere. È molto chiaro che l’offerta di Tim è rivolta a business manager per i quali 3 ore passate in rete fruttano un bel po’ di quattrini e non alla ragazzina che usa internet 6 ore al giorno e l’unica cosa che riesce a produrre è, nel migliore dei casi, accordarsi in chat per una pizza con gli amici e nel peggiore un bel mal di testa, ovvio che per quest’ultima 3 ore e mezza per 20 euro sono un vero patrimonio o addirittura una truffa rispetto alle sue esigue entrate. Chiaramente costei sarà obiettivo ambitissimo di altre offerte, perché comunque la ragazzina in questione è, suo malgrado, alquanto desiderabile cliente di ogni compagnia, che sia Tim, 3, Wind, Infostrada, ecc ecc.

    Compito di questo blog è anche consigliare i lettori su come spendere al meglio il proprio denaro e non solo come spendere meno, ma un adeguato rapporto qualità prezzo sembra più giusto, reale e affidabile. Al di là che tale servizio sia offerto da una grossa compagnia o una nuova emergente.

Lascia un commento