Anche per quest’anno è possibile richiedere la social card che sarà distinta in ordinaria e straordinaria. A poter usufruire della social card ordinaria saranno sia i cittadini italiani che quelli stranieri a condizione che siano in possesso di regolare permesso di soggiorno ed abbiano un’ età superiore ai 65 anni e i genitori con figli che abbiano meno di 3 anni d’età.

Antitrust indaga su compagnie farmaceutiche

La social card ordinaria  ha un valore di 80 euro che saranno accreditati ad ogni bimestre. Per poter avere la social card ordinaria c’è bisogno di  presentare l’ISEE a certificazione che l’importo complessivo dei redditi percepiti non sia superiore a determinate soglie fissate dallo Stato: per i genitori con figli sotto i tre anni e per glii anziani tra i 65 e i 70 anni entrambi i due indicatori non devono superare la soglia di 6781 euro, mentre per chi ha più di 70 anni gli stessi due indicatori non devono superare, rispettivamente, le soglie di 6.781,76 euro e di 9.042,34 euro.

Social card reintrodotta col Decreto Milleproroghe

Per avere invece diritto alla social card straordinaria bisogna avere un ISEE inferiore o uguale a 3.000 euro, un patrimonio mobiliare inferiore a 8.000 euro e un valore totale di altri aiuti economici o previdenziali che non superino i 600 euro mensili; non bisogna avere autoveicoli immatricolati nei 12 mesi precedenti la richiesta, avere nel proprio nucleo familiare la presenza di almeno un membro minorenne, trovarsi nella condizione in cui nessun membro della famiglia lavori con almeno un componente che abbia però cessato un rapporto di lavoro.