Yahoo-Microsoft, la saga potrebbe concludersi molto presto

di ceciliamorello 1

Lo ha detto Steve Ballmer:

Entro 48 ore qualcosa succederà

E lo ha riportato il Wall Street Journal. Da giorni si attende una qualche svolta, o meglio la si attende da quando è scaduto l’ultimatum lanciato da Microsoft, al termine del quale avrebbero potuto anche intraprendere un’altra strada per raggiungere l’obiettivo. La via alternativa era un opa ostile, volta a scavalcare Jerry Yang ed il cda di Yahoo.

Ora però si fa strada anche un’altra possibilità, almeno stando alle indiscrezioni rivelata dal quotidiano newyorchese; Ballmer potrebbe alzare l’offerta, proprio come aveva richiesto il board di Yahoo in una lettera resa pubblca in cui affermavano che l’operazione poteva essere conclusa ma solo di fronte ad un’offerta più consistente.


L’ultima offerta era di 31 dollari ad azione, Microsoft potrebbe alzarla a 33, mentre Yahoo probabilmente punta a 35. Ma il Wall Street Journal non si è fermato qui ed ha ipotizzato anche un’alternativa per Yahoo che starebbe “facendo il filo” a Google. Una partnership con Google che conprendesse il settore della raccolta pubblicitaria eviterebbe un altolà dell’Antitrust ma allo stesso tempo metterebbe al riparo dall’acquisizione del colosso di Bill Gates.

C’è anche chi scommette sulla possibilità che Microsoft ritenga l’operazioni troppo onerosa e rinunci ad entrare nel mercato della rete. Questa sarebbe la soluzione se le trattative per un accordo “amichevole” non dovessero dare alcun risultato. A 35 dollari ad azione l’acquisizione avrebbe un costo di 50 miliardi di dollari.

Le voci di un possibile rialzo dell’offerta hanno fatto volare le azioni del motore di ricerca, che hanno guadagnato 8 punti percentuali. Anche il New York Times scommette su questa possibilità, ed ha rivelato che secondo proprie fonti esclusive Microsoft avrebbe già presentato un’offerta maggiorata, anche se non è specificato di quanto.

Commenti (1)

Lascia un commento