Unipol – Fonsai convergenza sul cambio

di robertor Commenta

Stando a quanto anticipato da Reuters, le negoziazioni sulla fusione tra Unipol e il gruppo Fonsai – Premafin avrebbero probabilmente conseguito una importante accelerazione. A sostenerlo è stato un comunicato che fa riferimento a fonti “vicine alla vicenda” (ma non confermate), che avrebbero altresì aggiunto che una controproposta da parte di Unipol potrebbe già arrivare alla fine di una giornata che si sta rilevando come decisiva per la realizzazione di uno step fondamentale nella formazione del grande polo assicurativo italiano.

In particolare, le trattative sull’operazione di fusione avrebbero conseguito una convergenza significativa e sostanziale verso il concambio intorno al 61% del nuovo aggregato che spetterà alla società bolognese. Rimane invece da trovare un accordo sulle condizioni accessorie richieste da Fonsai. Nessun via libera imminente, dunque, ma certamente un sostanzioso passo in avanti rispetto alle precedenti posizioni assunte dalle parti, nell’auspicio che, finalmente, la vicenda possa avere un fine soddisfacente per la struttura assicurativa.

Secondo quanto aggiunto dalla fonte riportata da Reuters, “la questione riguarda le condizioni accessorie”, mentre “sul concambio c’è una convergenza tra le due società”. Per quanto concerne, essenzialmente, le già ricordate condizioni accessorie, i nodi sembrano essere relativi alla distribuzione delle eventuali plusvalenze sulla vendita di immobili e agli impegni su eventuali ricapitalizzazioni da parte della compagnia bancaria Unipol.

Ieri intanto i consigli di amministrazione di Unipol hanno dato mandato all’amministratore delegato Carlo Cimbri affinchè possa essere formulata una proposta “che riconduca l’operazione all’impianto originario del progetto di integrazione comunicato al mercato e sottoposto alle competenti autorità di vigilanza”. È possibile, aggiunge infine la fonte, “che in giornata ci sia la controproposta di Unipol”.

NO OPA OBBLIGATORIA DI UNIPOL SU FONSAI

Vi terremo ovviamente informati su tutti gli ultimi sviluppi di questa importante vicenda societaria, che potrebbe avere un’accelerazione improvvisa nel corso delle prossime ore.

Lascia un commento