Bce: politiche per l’occupazione

di Laura 1

bce_La disoccupazione ha ormai raggiunto livelli allarmanti: il tasso di disoccupazione nell’Unione europea dovrebbe raggiungere il 10,7% della popolazione attiva nell’area euro per il 2010 e il 10,9% nel 2011.

Le difficoltà del mercato del lavoro e gli ostacoli agli investimenti potrebbero avere conseguenze più pesanti del previsto – sottolinea la Commissione europea.

La strada che abbiamo davanti rimane difficile – conclude il commissario europeo per gli Affari economici, Joaquin Almunia.

La commissione europea sottolinea l’importanza di adottare politiche che mirino a favorire l’occupazione, al fine di prevenire una disoccupazione strutturale molto piu’ elevata nei prossimi anni.

La moderazione nella fissazione dei salari – si legge nel bollettino Bce di novembre -, una sufficiente flessibilita’ dei mercati del lavoro ed efficaci incentivi all’occupazione sono indispensabili per prevenire una disoccupazione strutturale molto piu’ alta nei prossimi anni.

Commenti (1)

Lascia un commento