Asta inoptato Unipol – Fonsai

di robertor Commenta

Oggi, 27 agosto 2012, era la data inizialmente prevista per l’avvio dell’asta dei diritti inoptati nella complessa vicenda Unipol Fonsai. L’inizio è tuttavia stato slittato a settembre. Cerchiamo di comprendere quali siano le caratteristiche di questa operazione e perchè si è arrivati a una simile formulazione. Un altro tassello in una storia lunga, della quale si è detto tantissimo, e che potrebbe ancora essere ben lungi dall’esser terminata. Ecco allora una nuova puntata nella storia della costituizione del nuovo maxi polo assicurativo italiano.

Lunedì 27 agosto era la data inizialmente prevista per l’avvio dell’asta per l’inoptato relativo agli aumenti di capitale di Unipol e Fonsai (qui ne parlammo quasi un mese fa: asta diritti inoptati aumento capitale Unipol – Fonsai). Oggi, invece, le banche che costituiscono il consorzio di garanzia del doppio aumento si riuniranno per decidere a quando fare slittare la partenza dell’asta. Una decisione particolarmente attesa, che tuttavia non dovrebbe comportare molte sorprese rispetto a quanto si sta immaginando e preventivando in queste ore, con “scommesse” sulla nuova decorrenza fissata.

Sembra infatti piuttosto certo che la nuova data non sarà posticipata eccessivamente rispetto alla precedente data del 27 agosto e, di conseguenza, potrà essere riproposta per l’inizio settembre, visto anche la che la legge stabilisce che l’asta debba svolgersi per cinque sedute di borsa “entro il mese successivo” alla fine dell’esercizio in opzione dei diritti, termine caduto lo scorso primo agosto.

L’inoptato dei due aumenti ammonta attualmente a circa 660 milioni di euro (circa il 30% del’importo complessivo delle due operazioni) e quanto non sarà sottoscritto andrà a carico delle banche dei consorzi di garanzia, guidati da Mediobanca e Unicredit e composti anche da Credit Suisse, Deutsche Bank, Ubs, Nomura e Barclays.

Come stiamo oramai facendo da molti mesi a questa parte, continueremo a informarvi sull’evoluzione della complicata vicenda intersocietaria, nella speranza che – finalmente – si possa presto giungere a una ambita conclusione della stessa. Qui il nostro focus: Aumento di capitale Unipol / Fondiaria – Sai.

Lascia un commento