Settore Bancario rosso, buy su Unicredit

Ancora tensioni sul settore bancario; se ieri a trainare al ribasso gli istituti erano le preoccupazioni che spaventano l’Eurozona da ormai mesi, oggi ad aggravare la situazione in Italia c’è il decreto liberalizzazioni. La questione sulle commissioni bancarie sui fidi pesa come un macigno sui bilanci e l’approvazione nel decreto equivale ad una dichiarazione di guerra all’intero settore.

Vendite su tutto il comparto, con Banca MPS che crolla sotto 0.35 perdendo oltre il 3.40% a metà seduta; a seguire Banco Popolare (quasi -2%) a 1.5440 euro per azione e Banca Popolare di Milano a -1.42%. Unicredit cede un punto percentuale abbondante portandosi a 3.88 euro per azione. Proprio su quest’ultimo istituto UBS ha confermato il rating di buy con target price a 5.60 euro, anche se le aspettative non sono grandi nel quarto trimestre.

Anche se la tempesta finanziaria attuale spaventa gli investitori, complice anche lo spread fuori controllo che ritorna sopra a quota 320 punti, nel medio periodo le aspettative non troppo positive si traducono però in una sostanziale ripresa del settore, dopo che sembra essere scongiurato il collasso.

ACQUISTO AZIONI UNICREDIT CONSIGLIATO DA EQUITA

Per quanto infatti nei giorni precedenti S&P ed altri hanno continuato a sostenere l’idea che l’Euro sia ancora in bilico, la realtà dei fatti è che la stabilizzazione in corso non è semplice come si poteva immaginare e pur essendo usciti dalla fase critica il lavoro da svolgere è ancora molto.

DETTAGLI AUMENTO DI CAPITALE UNICREDIT 2012

La fiducia dei mercati dopotutto sostiene questa ipotesi e rilancia il settore anche se l’orientamento degli investitori è ancora troppo verso i titoli di Stato e le obbligazioni; il ritorno all’azionario probabilmente avverrà nel momento in cui ci saranno le premesse per beneficiare di dividendi migliori e sopratutto di una crescita costante nel tempo senza gli “scossoni” a cui la fase corrente ci stà abituando.

AZIONI UNICREDIT POST RAGGRUPPAMENTO

Lascia un commento