Sciopero Lufthansa 31 agosto 2012

In un clima non certo sereno per le compagnie aeree europee, Lufthansa ha deciso di dar seguito alla sua ipotesi di sciopero per la giornata di oggi. Per i viaggiatori di ritorno in Italia dalle destinazioni tedesche servite dalla compagnia si preannuncia pertanto una giornata particolarmente difficile, con risvolti economici, finanziari e perfino politici (pare che Berlino sia preoccupata enormenente della figura che potrebbe fare lasciando a terra migliaia di passeggeri) ancora in parte da interpretare.

Da oggi scattano infatti una serie di scioperi da parte degli assistenti di volo della Lufthansa. Agitazioni che coinvolgeranno quasi certamente gli hub principali di Francoforte e di Monaco, e che potrebbero rovinare il rientro dalle ferie a decine di migliaia di passeggeri.

Gli scioperanti non hanno comunicato con largo anticipo in che modo intendono agire e, di conseguenza, stanno impedendo alla società di intraprendere delle contromisure efficaci per poter bilanciare le difficoltà che verranno incontrate oggi dai passeggeri. Il preavviso è infatti stato stabilito in sole sei ore, quanto basta per impedire una rapida mobilitazione dei vettori di sostituzione (vedi anche Lufthansa cede a British Airways l’unità britannica Bmi).

Per quanto concerne la genesi di tali agitazioni, ricordiamo come le trattative tra il sindacato Ufo, che rappresenta circa due terzi dei 19 mila assistenti di volo, e i vertici aziendali, si siano interrotte bruscamente qualche giorno fa dopo oltre un anno di colloqui privi di conclusione positiva. I sindacati vorrebbero spingere per un aumento del 5 per cento degli stipendi, e all’inclusione di garanzie contro l’esternalizzazione dei posto di lavoro, oltre al ricorso a posizioni temporenee. Lufthansa è invece impegnata in un piano triennale di ristrutturazione che comporta anche forti tagli del costo del personale.

Un portavoce dell’azienda ha affermato che la società farà di tutto per poter attutire l’impatto dello sciopero, dando priorità ai voli di lunga distanza. Ma potrebbero essere centinaia i voli a rischio fino alla fine dello sciopero.

Lascia un commento