Chrysler all’asta: Fiat maggiore offerente

Sergio Marchionne, ad di Fiat in una intervista a Repubblica ha ancora una volta sottolineato:

Il nostro piano è chiaro: noi vogliamo costruire un vero gruppo automobilistico europeo, che abbia successo in tutto il mondo. Il comparto auto di Fiat si unisce con Opel e Chrysler. In tal modo diverremmo il secondo gruppo automobilistico del mondo dopo Toyota. Ciò renderebbe i posti di lavoro più sicuri in tutto il mondo, e in Germania.

Nel frattempo inizia concretamente l’operazione Fiat-Chrysler: il tribunale fallimentare che si sta occupando della procedura di bancarotta per Chrysler ha dato inizio alla vendita tramite asta dei principali asset di Chrysler, di cui Fiat sarà il principale acquisitore.

2 commenti su “Chrysler all’asta: Fiat maggiore offerente”

Lascia un commento