Fumata nera per Opel: ancora niente investitore

Sono mesi ormai di nulla di fatto su Opel. Il cda di General Motors, riunitosi ieri sera a Detroit, ha per l’ennesima volta rinviato la scelta dell’investitore che acquisirà il marchio tedesco, rimandando i colloqui alla prossima settimana. In realtà questo tentennare della casa di Detroit é giustificabile: l’investitore otterrà la maggioranza delle quote capitale di Opel e probabilmente Magna, seppur sia la favorita, non ha messo sul piatto qualcosa di così appetibile. E così la casa tedesca continua la ricerca. Per ora i concorrenti sono in due, Magna appunto e l’istituto russo Sberbank, che puntano a rilevare il 55% del marchio tedesco (il 27,5% ciascuna), a concedere il 10% ai dipendenti e a lasciare il 35% a GM.

Lascia un commento