Fiat:operai in piazza a Roma

Erano quasi cinquemila ieri a Termini Imerese per manifestare contro l’ipotesi di chiusura dello stabilimento Fiat, sempre più probabile in caso di acquisizione di Opel. Il corteo, organizzato dai sindacati Fim Fiom e Uilm ha chiesto le stesse rassicurazioni che l’amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne ha dato ai lavoratori tedeschi della Opel.

E’ l’inizio di una delle tante iniziative che metteremo in campo finchè non conosceremo le sorti di Termini Imerese.

Spiega Roberto Mastrosimone, segretario della Fiom di Termini Imerese.Tuttavia la strada per la trattativa con Opel non é così facile: anche il gruppo austro-canadese Magna, interessato all’acquisizione di Opel intende procedere a rilancare altre poposte.

Lascia un commento